Località: Valon de Antermoia (TN)

Quota: 2.497 m

Telefono: +39 0462-602272

Fax:

Gestore: Riz Martin

Telefono gestore: +39 333/6656311

Sito: www.rifugioantermoia.com

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Descrizione

CAI -SAT Il lago di Antermoia dalle limpidissime acque è l’unico lago alpino del Catinaccio e Antermoia è il nome di una delle ninfe del Rosengarten che popolano le leggende della tradizione ladina. Il rifugio dispone di 38 posti letto. Il rifugio è posto tappa del percorso internazionale Via Alpina ed è aperto come minimo dal 20 giugno al 20 settembre. In ristrutturazione - Offre servizio limitato. Si consiglia comunque di accertarsi dell'effettiva apertura del Rifugio, prima di intraprendere l'escursione

Accessi

da Mazzin di Fassa per la Val Udài e il Passo di Dona (sentiero n. 580, ore 3,30). Da Gardeccia salendo fino a Passo Principe e Passo di Antermoia (sentieri n. 546,584, ore 3,30) o da Fontanazzo per il sentiero n. 577 Via Alpina (ore 4).

Itinerari raccomandati

attraverso l’altopiano del Larsec, si può scendere a Gardeccia con il sentiero n. 583 “Delle Scalette” per Passo di Lausa e Passo delle Scalette. In Val Duròn attraverso il Passo di Dona e delle Ciaregole (sentiero n. 578, ore 2). La Cima del Catinaccio d’Antermoia 3.002 m, si raggiunge con una via ferrata sul versante est (sentiero n. 585, ore 2,30) o il Passo di Antermoia (m 2.769) con il sentiero n. 584, per scendere al rifugio Passo Principe (m 2.601) e quindi al rifugio Vaiolet.