Località: Monte Vioz

Quota: 3.535 m

Telefono: +39 0463-751386

Fax: -

Gestore: Mario Casanova

Telefono gestore: +39 0463-753172 - +39 339/2798826

Sito: www.rifugiovioz.it

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Descrizione

CAI-SAT Il rifugio Mantova al Viòz è il più alto rifugio delle Alpi centro-orientali e dopo il suo totale rifacimento terminato nell’agosto del 1996 può essere considerato un rifugio-modello che non ha eguali nell’arco alpino dal punto di vista delle soluzioni tecnologiche introdotte sia nella sua costruzione sia nel renderlo del tutto funzionale e compatibile con l’ambiente dell’alta quota, limitando i consumi delle risorse energetiche è in grado di non inquinare l’ambiente. Il rifugio è dotato di 54 posti letto ed è aperto dal 15 luglio al 20 settembre.

Accessi

con la telecabina Peio -Tarlenta e seggiovia fino al Doss dei Gembri; poi con il sentiero n. 105 (ore 3,30).

Itinerari raccomandati

la stessa salita al rifugio, per la quota e le caratteristiche della zona, rappresenta un’ascensione di un certo impegno e che va affrontata tenendo conto della possibilità di una rapida variazione delle condizioni climatiche (gelate, nevicate) e di visibilità. Per la sua particolare posizione, a 15' dalla vetta del Monte Viòz 3.645 m, il rifugio è il punto di partenza e di arrivo di una serie di itinerari alpinistici in quota da affrontare con la necessaria esperienza e attrezzatura adeguata (ramponi, piccozza, marcia in cordata), meglio ancora se accompagnati da una guida alpina. Il rifugio del Viòz si trova sul percorso del celebre giro delle “13 Cime”, un’alta via alpinistica interamente in cresta che tocca le cime che delimitano il bacino glaciale dei Forni, dal Cevedale al Pizzo Tresero sopra Passo Gavia. È un itinerario che si compie in 3 giorni e pernottando, oltre al rifugio del Viòz, in uno dei piccoli bivacchi posti lungo l’itinerario.